Festa della Donna: ricetta della torta Mimosa

Torta mimosaNon sarà una delle torte più semplici da realizzare, ma sicuramente una delle più deliziose e tradizionali in un periodo che ci accompagna per mano verso la primavera. La torta Mimosa, come si potrà intendere dal suo nome, è il dolce per eccellenza dell’annuale ricorrenza in cui si celebrano le donne, a cui si regalano i fiori della nota e profumatissima pianta in segno di rispetto e amore. La torta si ispira totalmente alla pianta, sia per aspetto (viene decorato con pan di spagna sbriciolato che ricorda proprio i fiori di mimosa) che per colore, il giallo.

Ingredienti (per 10 persone)

Per i pan di spagna:

  • 250g di zucchero
  • 140g di farina 00
  • 120g di fecola di patate
  • 8 uova
  • 2 baccelli di vaniglia
  • Sale

Per la crema pasticciera:

  • 5 tuorli
  • 175g di zucchero
  • 500ml di latte intero
  • 125ml di panna fresca liquida
  • 55g di amido di mais
  • 1 baccello di vaniglia

Per la crema chantilly:

  • 100ml di panna fresca liquida
  • 10g zucchero a velo

Per la bagna al liquore:

  • 130g di acqua
  • 75g di zucchero
  • 70g di Grand Marnier

Preparazione

Iniziate preparando i due pan di spagna. Riscaldate il fuoco a 160° in modalità statica e in una ciotola rompete le uova e iniziate a montarle con una frusta. Incidete i due baccelli di vaniglia e prelevatene i semi, da unire poi alle uova insieme a un pizzico di sale e, lentamente, aggiungete anche lo zucchero. Una volta ottenuto un composto cremoso, setacciate la farina e la fecola di patate aggiungendola al tutto e amalgamante. Passate poi ad imburrare e infarinare due stampi da venti centimetri ciascuno, e dividete equamente il composto in entrambi. Fateli cuocere per almeno cinquanta minuti. Una volta cotti lasciateli raffreddare.

È arrivato ora il momento di occuparvi della crema pasticciera. Incidete il baccello di vaniglia, prelevatene i semi e metteteli da parte. Successivamente in una ciotola versate il latte, la panna liquida e il baccello che avete svuotato e scaldate. Nel frattempo in una seconda ciotola sbattete i tuorli insieme allo zucchero e ai semi di vaniglia che avete precedentemente estratto, e amalgamate il tutto. Setacciate l’amido di mais e appena il latte sarà ben caldo estraete il baccello di vaniglia. Versate un mestolo di latte all’interno del composto di tuorli per stemperarlo, poi versate il tutto nel tegame con il latte caldo senza mai smettere di mescolare. Una volta pronta, riponetela in una pirofila bassa e ampia e lasciatela raffreddare. Quando sarà fredda, versate la panna fresca in una ciotola, insieme allo zucchero a velo, e montate. Riprendete la crema dopo aver ottenuto la giusta cremosità del composto precedente, e trasferitela in un’altra ciotola. Frustate leggermente per ammorbidirla e iniziate aggiungete la panna. Lasciate rassodare in frigorifero per trenta minuti coprendo la crema con della pellicola.

Passate poi alla bagna per la torta versando in un tegame acqua, liquore e zucchero. Scaldate e mescolate allo stesso tempo fino ad ottenere la liquefazione dello zucchero, che andrà così a formare uno sciroppo. Ponetelo posi in una ciotola a raffreddare.

Iniziate a farcire la torta. Partite dal pan di spagna, privandolo delle crosticine, sia ai bordi che ai lati superiori e inferiori, e tagliandolo trasversalmente a metà, rimediando tre dischi. Posizionate quindi il primo strato di pan di spagna su un piatto, e cospargetelo di bagna. Dopo aver lasciato intiepidire spargete uno strato di crema pasticciera. Aggiungete poi il secondo strato di pan di spagna, e ripetete il medesimo procedimento. Con secondo pan di spagna potrete rimediare, tagliandolo a cubetti di piccole dimensioni, il decoro in stile “mimosa”, che vi servirà per ricoprire interamente la torta. Non dimenticate poi uno spruzzo di zucchero a velo finale. Buona festa delle donne!

Commenta con Facebook
Recent Posts