Torna la Sagra del Fagiolo di Controne

By
In news

sagrafagioliÈ uno degli appuntamenti gastronomici più attesi dell’autunno cilentano e non solo. Il 26 e il 27 novembre ritorna la Sagra del Fagiolo di Controne, giunta alla 34esima edizione.

Il fagiolo di Controne, la cui tradizione risale al XVI secolo, è oggi presidio Slow Food e vanta il marchio Doc. La tipologia più nota e apprezzata è l’ecotipo bianco, un fagiolo piccolo dai semi bianchissimi, di forma tondeggiante e leggermente ovoidale, e privo di macchie e di “occhi”. Le altre tipologie sono: il fauciariello (di colore terreo e con piccole striature, la cui forma ricorda la falce), il lardariello, il suscella e il minichella, tutti di colore terreo-bruno e leggermente picchiettati.

Si tratta di un fagiolo tardivo, in quanto si semina tra la prima e la seconda decade di luglio e si raccoglie a novembre, che è appunto il mese della sagra ad esso dedicata. La produzione riconosciuta presidio comprende diciassette produttori, che adottano pratiche di coltivazione eco-compatibili che ben si sposano con il contesto ambientale del Parco del Cilento e Vallo di Diano e con i principi della Dieta mediterranea. In occasione del recente Premio ExtrAlburno, lo chef stellato Gennaro Esposito è stato nominato “Ambiasciatore in Italia e nel mondo del Fagiolo di Controne”, e quindi designato a rappresentare il prodotto di eccellenza in occasione di eventi e manifestazioni nazionali e internazionali.

fagioliIl fagiolo di Controne, grazie ai terreni freschi e fertili in cui nasce, si distingue per la buccia sottile, che rende i tempi di cottura nettamente inferiori a quelli delle altre varietà, e per la scarsa tendenza a spaccarsi durante la cottura stessa. Tra le preparazioni a cui più si presta questo legume, ci sono: tozzetto, fresella condita con olio extravergine di oliva e fagioli lessi; la pasta e fagioli; làgane (pasta fresca fatta in casa) e fagioli; scarola e fagioli.

Le migliori ricette della tradizione, unite a preparazioni più innovative e sofisticate, si potranno gustare tra i vicoli di Controne sabato 26 (a partire dalle 17.00) e domenica 27 novembre (a partire dalle 12.00): pasta e fagioli, tozzetto, scarola e fagioli, riso e fagioli con pancetta, pasta con frutti di mare e fagioli, salsiccia e fagioli, funghi e fagioli. Novità dell’edizione sarà inoltre la pizza fritta con fagioli. Il tutto sarà bagnato dall’ottimo vino degli Alburni e accompagnato da momenti di intrattenimento musicale.

 

 

 

Commenta con Facebook
Recommended Posts