Gaiano, torna la Sagra della nocciola e del cinghiale

By
In news

È una delle sagre storiche della provincia di Salerno, con ben 32 edizioni alle spalle. Stiamo parlando della Sagra della nocciola e del cinghiale di Gaiano di Fisciano, in programma da giovedì 31 agosto a domenica 3 settembre.

La carne di cinghiale è uno degli ingredienti principe della tradizione culinaria gaianese. Questo per l’antica tradizione venatoria che caratterizza il paese, arroccato alle falde dei monti Picentini, dove i cinghiali abbondano.

Tra i piatti tipici proposti durante la manifestazione, spicca lo spezzatino “Trescito”, ricetta secolare fatta con carne di cinghiale marinata per almeno dodici ore nel vino e servito in un tegame di terracotta con una fetta di pane grosso (o’ Paniell).

Disponibili anche altre varianti, come lo spezzatino in umido e lo spezzatino fritto con le pupacchiole, serviti in un panino. E ancora, si può optare per le costine o costarizze di cinghiale o per il classico panino salsiccia e insalata. E per chi non rinuncia mai al primo piatto, ecco i fusilli al tegamino con ragù di cinghiale.

L’altra protagonista della sagra è la nocciola, prodotto che rappresenta una tipicità di molte zone della Campania. Da non perdere il croccante alle nocciole e il cannolo con le nocciole. Ad allietare le serate, ci saranno artisti di strada e tanta musica: Kiepò (31 agosto), Fantastici Quartet (1 settembre), Sei Ottavi (2 settembre) e Sette Bocche (3 settembre) e Dj Set a partire da mezzanotte.

Parallelamente al percorso gastronomico, il 3 settembre è in programma la “Gaiano Experience”, un percorso di trekking montano e urbano alla scoperta dell’Oasi del Frassineto e dei monumenti di Gaiano. Chiusura in bellezza con la Notte bianca della sagra, con tanto di spettacolo pirotecnico.

 

Commenta con Facebook
Recommended Posts