Cenoni delle feste natalizie, tra leggerezza e gusto

La magia del Natale, ogni anno, è capace di invadere e ricoprire di meraviglia l’animo di tutti, anche dei cuoi più glaciali. Meno però i cenoni, nemici temutissimi della nostra linea che, tra una porzione di lasagna e un fritto misto, ci accompagnano all’inizio del nuovo anno sempre con uno o due chili in più. Ma se la prova costume è – fortunatamente – ancora lontana, ciò non vuol dire che durante questi cenoni ci sia bisogno di esagerare. Esistono infatti delle gustose pietanze della dieta mediterranea, alcune anche già presenti nei cenoni standard, che ci garantirebbero di passare una serata in compagnia dei nostri cari mangiando, sì, ma bene.

Ecco tre pietanze che, siamo certi, non sfigurerebbero affatto nel menù del vostro cenone della viglia di Natale e di Capodanno.

Insalata ai sapori mediterranei

Le insalate sulle tavole delle feste vanno sprecandosi: ce ne sono tantissime, di tutti i tipi e per tutti i gusti, questa però unisce la freschezza di un’insalata alla sostanza della pasta, in un’esplosione di colori che soddisfa anche la vista. D’altronde anche l’occhio vuole la sua parte.

Acciughe (o alici sott’olio), mozzarella di bufala (del Caseificio La Fattoria), pasta di semola, olive, capperi, pomodori e basilico. Una spruzzata di sale e pepe, unite a un filo d’olio, e il gioco è fatto!

Calamari alla griglia

Il vero protagonista dei cenoni è uno solo, e no, non si tratta del panettone (o del pandoro), bensì il pesce. Ce c’è ogni anno in abbondanza sulle nostre tavole: impanato e fritto, al sugo o all’insalata. Nel vostro menù targato dieta mediterranea non potranno mancare anche i calamari alla griglia. Un piatto estremamente semplice ed essenziale, che vede i calamari accompagnati soltanto da pepe, sale, olio EVO e un pizzico di prezzemolo. Una vera delizia, ma non dimenticate di aggiungere il limone prima di addentarli!

Insalata di polpo

C’è il rischio che i vostri invitati possano fare un bis di calamari lasciandovi a bocca asciutta? Non disperate! Portate in tavola anche una corposa insalata di polpo, con o senza patate, a vostra scelta, in ogni caso sarà una carta vincente.

È uno dei piatti portanti dei cenoni della vigilia. Semplice e facile da preparare, a volte viene presentato in tavola unicamente condito con olio, sale e aceto, ma se volete dare a questo meraviglioso piatto un tocco in più, non dimenticate di abbinare una foglia d’alloro. Non avete già l’acquolina in bocca?

Commenta con Facebook
Recommended Posts