Giri di Pasta, a Napoli il primo take away della frittata

By
In news

giridipastaAltro che ricetta degli avanzi. La frittata di pasta, quella che i napoletani chiamano “a frittat’ e maccarun”, negli anni è diventata la regina dello street food. Tanto che a Napoli il 24 novembre aprirà un locale dedicato esclusivamente a questo piatto. Il regno della frittata di maccheroni si chiama “Giri di Pasta”, si trova nella centralissima via dei Tribunali al n.73, ed è il primo take away della frittatina.

E pensare che questa ricetta nasceva come metodo di riciclo della pasta avanzata. I napoletani, infatti, usavano cucinare la pasta sia a pranzo che a cena, e spesso capitava loro di prepararne in eccesso. Così, il giorno dopo, per non sprecarla, vi aggiungevano delle uova e un po’ di formaggio e la friggevano velocemente. La frittata di pasta, buona anche da mangiare fredda, era il piatto ideale da portare a lavoro.

Nel tempo il gusto e la semplicità di questa ricetta sono stati apprezzati sempre di più, così si è cominciato a prepararla a prescindere dalla presenza o meno in casa di avanzi di pasta. E a farlo con diverse trafile di pasta, sia lunga che corta (spaghetti, bucatini, penne..), e in molteplici varianti: dalla frittata di pasta bianca alla frittata di pasta al pomodoro, dalla frittata di pasta con mozzarella alla frittata di pasta con melanzane. Inoltre la frittata di maccheroni è diventata il pasto per eccellenza delle gite fuori porta.

giripastaDa qui alla nascita di una vera e propria “boutique” dedicata, il passo è breve. “Giri di Pasta” interpreta la tradizione della frittata di pasta napoletana all’insegna della qualità e del chilometro zero. Tra gli ingredienti, spiccano le eccellenze locali, come la pasta di Gragnano e il pomodorino del Piennolo. La proposta gastronomica, nata da un accurato studio, con l’ausilio di quattro chef professionisti, unisce storia e ricerca, proponendo quattro menù (classico, gourmet, special e dessert) e tredici diverse versioni della ricetta, tutte rigorosamente con uova biologiche. Si va dall’ “originale”, con pancetta, provola di Agerola, pecorino romano, parmigiano reggiano e pepe nero, fino alla più stravagante, il “cioccogiro”, con frittata dolce in versione dessert.

Il locale sarà aperto tutti i giorni dalle 11 alle 23 per offrire una veloce e appagante pausa di gusto, capace di combinare la tradizione gastronomica partenopea con l’estro della cucina moderna. Inoltre “Giri di Pasta” è già pronto a sbarcare, con la formula del franchising, in altre città italiane per contagiare i palati di tutto lo Stivale, e non solo, con la passione per la mitica frittata di maccheroni.

 

Commenta con Facebook
Recommended Posts